Pura pasta di cacao integrale lavorata a freddo, con tutto il suo naturale contenuto di burro di cacao e nient’altro, a parte la sola aggiunta di zucchero cristallino. Può essere aromatizzata all’antica (vaniglia, peperoncino) o con scorze di agrumi.

Solo con questa cioccolata potete preparare l’autentica bevanda che inebriò gli europei sin dal XVI secolo e che da allora non ha più smesso di arruolare cantori ed estimatori.

Secondo me la ricetta canonica è la seguente:

stemperate una tavoletta con acqua tiepida (mi raccomando, non latte!) in ragione di 100 g per tre tazze; portate lentamente a ebollizione moderata fino alla densità desiderata; volendo, aromatizzate con cannella e servite accompagnando con un po’ di panna montata messa in un piattino a parte.

Delizia degli dei!

cioccolato-di-modica.jpgIl cioccolato di Modica, nella foto il suo tipico aspetto grezzo e granuloso, è ottimo anche da sgranocchiare.