Ultimamente quest’animale è stato “rivalutato” per le ottime propreità del suo latte. Si è scoperto, infatti, e i nostri nonni lo sapevano già, che questo latte si avvicina molto al latte materno, è quindi un ottimo sostituto di quest’ultimo per i bambini allergici .
L’asino ragusano è una razza selezionata e si riconosce dall’elevata statura ( e noi che pensavamo gli asini fossero bassi!!), dal caratteristico colore del mantello marrone scuro con il muso, le orecchie, gli occhi e il ventre bianchi.
Tra gli asini di razze selezionate questo è il più giovane, infatti è stato riconosciuto ufficialmente
soltanto nel 1953. La sua origine è data da un incrocio tra l’asino di Pantelleria diffuso nel territorio
trapanese e la razza siciliana, le due razze incrociate tra loro con l’asino di Martina Franca danno
origine ad esemplari interessanti, da cui per selezione si è ottenuto l’asino ragusano.

Questo asino è diffuso nei territori dei comuni di Ragusa, Modica, Scicli e S.Croce Camerina.Infatti passeggiando x le nostre strade di campagna si può notare la sua presenza.

Caratteri morfologici

Mantello baio scuro, con ventre di biscia o di cervo, esteso anteriormente e posteriormente alle facce interne degli arti; focatura agli occhi, muso grigio a peli rasati, ben delimitato fin sopra le narici con sfumature focate (tollerata la sfocatura), criniera e coda nere.
Testa non pesante, con bella espressione, a profilo quasi rettilineo, con fronte larga e piatta, orecchie ben portate e di giusta lunghezza, occhi grandi a fior di testa; collo ben attaccato alla testa ed alle spalle, muscoloso; spalla lievemente diritta, ben attaccata; garrese poco rilevato; linea dorso-lombare diritta; lombi, groppa e petto larghi; torace ben attaccato; arti con avambraccio muscoloso; articolazioni ampie e robuste; andature normali; appiombi regolari; piede ben conformato con unghia dura e nera.
Statura: 135-145 cm.

Asini Ragusani

Asino Ragusano