L’edificio che ospita il museo una costruzione rurale realizzata alla fine dell’800 ed il corso del’ 900, tra i resti dell’antico tempio di Athena, nel punto pi alto della collina di Camarina.Il sito dista 35 Km da Ragusa ed raggiungibile percorrendo la SS Santa Croce-Scoglitti (frazione del comune di Vittoria). L primo complesso della fattoria formato da diversi corpi di fabbriche organizzati intorno ad uno spazio centrale aperto su due lati verso la campagna. Le acquisizioni dei vari padiglioni della fattoria ottocentesca di Camarina iniziarono a seguito di un piano di sistemazione museografica la cui ideazione metodologica si deve a Paola Pelagatti. Le sistemazioni museografiche hanno coinvolto anche alcune parti del tempio di Athena in corrispondenza del padiglione est.

Il Museo conserva i reperti archeologici provenienti dalla città, dalla necropoli di Kamarina e dal territorio limitrofo. Una sezione è riservata all’archeologia subacquea, con l’esposizione di anfore e reperti rinvenuti in relitti ritrovati al largo della costa. Nelle sale seguenti è illustrato lo sviluppo degli insediamenti umani nel territorio, sono esposti vari corredi funerari, raccolte di anfore e oggetti che documentano i culti praticati a Kamarina, in particolare è accertato il culto di Demetra. Nel Museo sono organizzate anche mostre temporanee dei reperti conservati nei depositi.

Alcuni reperti

RG Mus. Reg. Camarina 03.jpg (6748 byte)

Cavaliere, frammento in terracotta ritrovato nella zona sacra dell’acropoli di Camarina.

RG Mus. Reg. Camarina 02.jpg (6466 byte)

Anfora sulla quale rappresentata una scena  teatrale.

RG Mus. Reg. Camarina 01.jpg (7058 byte)

Busto fittile di Demetra, ritrovato in contrada Scornavacche a poca distanza da Chiaramonte Gulfi (IV sec.a.C)

INFORMAZIONI:

Luogo: Ragusa
Indirizzo: Contrada Cammarana, strada prov. Santa Croce Scoglitti

Giorni di apertura: Lunedi, Martedi, Mercoledi, Giovedi, Venerdi, Sabato, Domenica
Sito Web: Museo Archeologico Regionale di Camarina
Tipologia: Archeologici